Gli Articoli di Consulenze Agronomiche

by

In: Eventi

Commenti disabilitati su prossimi appuntamenti agricoltura 22 febbraio 1 marzo

prossimi appuntamenti agricoltura 22 febbraio 1 marzo

  • Progetto Fuoco a Verona, 19 – 23 febbraio: mostra internazionale di impianti ed attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna
  • Fiera in campo a Caresanablot (Vercelli) dal  21 al 23 febbraio: manifestazione agricola dedicata alla risicoltura
  • Florshow a Veronamercato (Verona) dal 26 al 28 febbraio
  •  Accademia dei Georgofili Come cambia la difesa della vite: esperienze in Toscana Giornata di studio  Firenze ore 15.00
  • Accademia dei Georgofili From phylogenetics to association genetics. Apricot an intersting case study for prunus species Lettura – Pisa ore 16.00

Se sei a conoscenza di altri appuntamenti interessanti segnalaci


by

In: Generale

Commenti disabilitati su Agricoltura Toscana: fotografia al 6° censimento dell’agricoltura

toscana-cartinaAgricoltura Toscana: fotografia al 6° censimento dell’agricoltura

Di recente ho letto la sintesi pubblicata dalla Regione Toscana sui dati del 6° censimento dell’agricoltura (link sito Regione). Ne viene fuori una fotografia della nostra agricoltura molto interessante, di seguito vi riassumo gli aspetti che ho trovato più interessanti.

Nella nostra Regione il numero di unità dedite al comparto agricolo è diminuito del 40% rispetto al precedente censimento. La diminuzione della superficie è più contenuta rispetto alla diminuzione del numero di unità produttive, ciò ha determinato un aumento delle dimensioni medie aziendali. La SAU (superficie agricola utilizzata) delle aziende Toscane è, in media, di 10 ettari, a fronte di una SAU media nazionale di 8 ettari. Si registra la tendenza all’uscita dal comparto delle piccole aziende in favore di aziende più strutturate anche formate dall’accorpamento delle aziende esistenti.

In Toscana meno del 10% delle aziende svolge attività connesse.

Dal punto di vista della distribuzione nel territorio, il 49% delle aziende è ubicata nelle province di Arezzo, Grosseto e Firenze. La diminuzione di unità produttive ha colpito in larga misura le province di Massa Carrara e Prato, che sono anche quelle con minore vocazione agricola.

La SAU regionale è costituita per il 64% da seminativi. I cereali e le foraggere avvicendate sono le coltivazioni più diffuse.

Il 13,6% delle aziende ha un allevamento (in media con il dato nazionale). Le province a minore vocazione agricola (Massa Carrara e Prato) mostrano una maggiore incidenza del comparto zootecnico. Il 34,5% si dedica all’allevamento bovino, il 32% all’allevamento ovicaprino, il 31% agli equini, il 17% agli avicoli, il13% ai suini e infine l’8% ai conigli. In generale la dimensione dei nostri allevamenti è più contenuta rispetto a quelli italiani, lo scarto maggiore si ha per il comparto suinicolo e per quello avicolo.

Il 72% delle aziende utilizza terreni in proprietà. La forma diretta del coltivatore risulta quella prevalente e interessa il 95,6% delle aziende, la maggior parte delle quali impiega soltanto manodopera familiare.

Parlando di manodopera, la quota maggiore, circa il 77%, è da riferirsi al conduttore e ai suoi familiari; il restante 23% è costituito da lavoratori senza vincoli di parentela con il conduttore. Le province di Siena, Firenze e Livorno sono quelle in cui si fa maggiormente ricorso alla manodopera extrafamiliare. Il conduttore, la cui età media è di 61 anni, rimane la figura di riferimento delle aziende agricole toscane, sia in termini di persone impiegate che di giornate di lavoro. La maggior parte della manodopera aziendale è costituita da uomini.

La pratica irrigua interessa solo il 4,3% della SAU regionale e la superficie irrigata è il 2,5% della SAT (superficie agricola totale) regionale. Il 71% della superficie irrigata è dedicata ai seminativi, in particolar modo alle ortive in pieno campo. La superficie viticola irrigata è aumentata del 57% rispetto al precedente censimento, è invece diminuita la superficie del mais irriguo e delle foraggere, rispettivamente del 59% e del 27%. Il metodo di irrigazione prevalente è l’aspersione e la fonte di approvvigionamento è costituita per il 56,5% dei casi da acque sotterranee all’interno o nelle vicinanze dell’azienda.

Le aziende biologiche rappresentano il 3,4% delle unità agricole e certificano prevalentemente la produzione vegetale. La superficie biologica è costituita per il 25% da cereali, per il 20% da olivo e per il 13% da foraggere avvicendate.

La Toscana è tra le regioni con più impianti di produzione di energia rinnovabile. Le aziende che producono energia rinnovabile sono il 3%. La tipologia di impianto più diffusa è quella che sfrutta l’energia solare (81%), seguono la geotermia e le biomasse.

 


by

In: Eventi

Commenti disabilitati su Prossimi appuntamenti 15-22 febbraio

Prossimi appuntamenti agricoltura 15-22 febbraio

Se sei a conoscenza di altri appuntamenti interessanti segnalaci


by

In: Ambiente

Commenti disabilitati su Piano Azione Nazionale (PAN)

Piano d'azione nazionale (PAN)

Il Piano d’Azione Nazionale (PAN)

Il nostro Paese è stato l’ ultimo a concludere l’iter di recepimento della direttiva 2009/128/CE (uso sostenibile dei prodotti fitosanitari) e quindi evita la procedura di infrazione.

La nuova versione del Piano d’Azione Nazionale (PAN) sarà composto da 5 capitoli. Le maggiori novità riguardano il controllo delle macchine irroratrici e l’applicazione della difesa integrata.

Nei prossimi 12 mesi dovranno essere approvate le linee guida per la tutela delle acque e delle aree specifiche.

Come molti di voi sapranno dal 1° gennaio è obbligatoria la difesa integrata; il nostro Paese ha individuato due diverse tipologie di difesa integrata, uno “obbligatorio” e uno “volontario” (quest’ultimo basato sul rispetto dei disciplinari regionali di produzione integrata ).

La difesa integrata “obbligatoria” non prevede limitazione di prodotti impiegabili ma bisogna conoscere e avere la possibilità di accedere ai dati meteo, bollettini territoriali, ecc.

Si ricorda che chi aderisce ai disciplinari regionali di produzione integrata può anche richiedere gli aiuti del PSR (attualmente mis. 214).

 


by

In: Eventi

Commenti disabilitati su Prossimi appuntamenti 8-15 febbrario

Prossimi appuntamenti 8-15 febbrario

  • Fiera agricola  111esima edizione dal 06 al 09 febbraio a Verona
  • la nuova PAC per i produttori di grano dal 06 al 11 febbraio evento organizzato da bayer. ll’evento si sviluppa in una serie di incontri nelle varie città
  • Biofach  dal 12 al 15 febbraio Norimberga (Germania). Biofach è una fiera internazionale rivolta ai professionisti dell’agricoltura biologica (agricoltura, alimentazione, cosmesi, ecc)
  • Accademia dei Georgofili il 14 febbrario Quale futuro per l’agricoltura italiana dopo la riforma della PAC?  Lettura – ore 15.30 Piacenza
  • Fima dal 11 al 15 febbraio a Saragozza (Spagna). Fima è un evento biennale ed  è una fiera internazionale delle macchine agricole
  • Agricoltura sicura il 13 febbraio presso Treviglio (Bergamo)
  • Fiera agricola zootecnica italiana dal 14 al 16 febbraio Montichiari (Brescia)

Se sei a conoscenza di altri appuntamenti interessanti segnalaci


by

In: Generale

Commenti disabilitati su Inizia la nuova avventura

Ciao a tutti,
da oggi inizia la nuova avventura . Finalmente dopo tanto lavoro da oggi è on line il nuovo sito consulenze agronomiche; questo nuovo sito rispetto al vecchio ha l’ambizione di essere più dinamico in quanto ogni settimana pubblicheremo un approfondimento.
Inoltre il sito sarà aggiornato con eventi (corsi, seminari, giornate studio , ecc) e news da siti istituzionali ( apertura di nuovi bandi di finanziamento PSR, pubblicazione nuove leggi statali e/o provinciali, ecc.)

 

Un saluto a tutti e al  primo post.