by

In: Agricoltura

Commenti disabilitati su la coltivazione della Bietola da Costa

la coltivazione della Bietola da Costa

oggi l’articolo sarà su la coltivazione della Bietola da Costa

La Bietola da coste è un ortaggio del quale si usano le foglie, queste vengono cotte generalmente bollite.

Questo ortaggio è coltivato  in tutte le regioni italiane ma soprattutto nel Lazio nella Liguria in Toscana e Puglia; anche se è possibile acquistarla tutto l’anno viene consumata maggiormente in inverno.

dal punto di vista nutrizionale la bietola da costa cruda da 17 Kcal ogni 100 grammi di prodotto e 36 Kcal ogni 100 grammi di prodotto se cotta bollita  (dati ottenuti da  CREA Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione )

Ciclo colturale

La bietola da coste è una pianta che in  natura ha un ciclo biennale  ma in coltivazione il suo ciclo è annuale.

L’apparato radicale è fittonante 2,5-4 cm di diametro e 15-35 cm di lunghezza.

Le foglie  alla base (foglie basali) sono riunite a rosetta ed hanno il lembo che può avere diverse forme (spatolato o lanceolato, liscio o bolloso), le foglie sono sorrette da un picciolo carnoso ed appiattito (costa) che può avere diversi colori dal bianco argento al verde, oppure rosato o rosso; il picciolo è lungo circa 15-20 cm.

I fiori sono verdastri riuniti in glomeruli di 3-5 spighe fogliacee, a loro volta riunite in pannocchie;  l’impollinazione è anemofila e la fecondazione spesso è incrociata.

La fioritura avviene in primavera-estate e la raccolta del seme in luglio-agosto.

il frutto è un glomerulo legnoso indeiscente di colore scuro (marrone) contenente 3-5 semi (peso 1.000 semi da 18 a 24 grammi).

Scheda tecnica

qui di seguito potrete scaricare la scheda tecnica sulla coltivazione della bietola da coste.

download scheda bietola da costa

la prossima scheda colturale riguarderà la coltura dei broccoletti

 

 


Tags: , ,